Sgusciatura di pettinidi da effettuarsi unicamente presso stabilimenti riconosciuti

L’Azienda per l’Assistenza Sanitaria 2 Bassa Friulana, Isontina, con comunicazione del 13/9/2018 protocollo n. 0055770 / P / GEN/ DPTPREV, informa che, con riferimento alla sgusciatura dei pettinidi, il Ministero della Salute, con la nota acclusa 34613 del 6.9.2018 (allegato 1) ha rilevato un contrasto tra il Regolamento CE, 853/2004 e la linea guida sull’igiene dei prodotti della pesca (Intesa Conferenza Stato Regioni n. 195 del 5, novembre 2015, capitolo 3 “produzione primaria”, pagina 9 – allegato 2).
Contrasto che pacificamente si risolve a favore del regolamento, in quanto atto a portata generale, obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile.
ln sostanza, come spiega la nota ministeriale precitata, la sgusciatura dei pettinidi può avvenire unicamente in stabilimenti riconosciuti, essendo le norme da osservare, per l’appunto, rappresentate dal regolamento CE 853/2004.