Pedoci a scotadeo

Pedoci a scotadeo

Ricette triestine

La ricerca bibliografica riporta all’attualità alcune ricette triestine da provare.

Ingredienti

1,5 Kg di mitili grossi oppure una cinquantina di pezzi
prezzemolo
sale e pepe

Procedimento

Porre in una casseruola due dita d’acqua, tanto da coprire il fondo, aggiungere un po’ di sale acciocché il liquido che rimarrà non perda la sua sapidità e non si allunghi rispetto a quello che si trova all’interno delle cozze. Aggiungere nell’acqua fredda anche il prezzemolo (che spesso però viene scordato). Infine distendere quanto più possibile uniformemente sul fondo del tegame i mitili, così da facilitare la schiusa quasi contemporanea degli stessi. Coprire il tutto con un appropriato coperchio, oppure meglio ancora se si usa uno straccio bagnato. Quest’ultima operazione non si fa se si deve poi utilizzare il liquido in cucina per altri usi.

Variazioni

In Francia (Bitdeau, 1991), i mitili a la brule-doigts vengono invece preparati su di una piastra metallica, riscaldata con fuoco a legna. A tavola si può fare anche con gli appositi impianti a gas o alcool come si usa per le fondute. Una volta aperti i mitili si può deporre all’interno del burro, oppure altre salse che potrebbero venire richieste a seconda dei gusti dei commensali.

Tratto da:  Bussani M. (2001), “Pedoci, cozze, muscoli, mitili: dal mare in cucina a Trieste”, edito da CO.GIU.MAR. – Consorzio Giuliano Maricolture