Decreto Ministeriale n. 2359 del 29 gennaio 2018

Proroga ad un limitato numero di pescherecci abilitati l’autorizzazione ad esercitare, nell’ambito dei rispettivi Compartimenti (Monfalcone, Venezia, Chioggia, Roma, Gaeta e Napoli), l’attività di pesca con draga idraulica della risorsa “cannolicchio”

Il Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali ha pubblicato il Decreto n. 2359 che stabilisce che, a decorrere dalla data del 29 gennaio 2018, limitatamente alle campagne di pesca annualità 2018 e 2019 che terminerà in data 31 dicembre 2019, è prorogata in via sperimentale, ad un limitato numero di pescherecci abilitati alla pesca di molluschi bivalvi con draga idraulica (nei Compartimenti marittimi di Monfalcone, Venezia, Chioggia, Roma, Gaeta e Napoli) l’autorizzazione ad esercitare nell’ambito dei rispettivi Compartimenti l’attività di pesca con draga idraulica della risorsa “cannolicchio”.