Ostrica piatta Ostrea edulis (OYF) o Ostrica concava Crassostreagiqas (OYG)

ostrica

Ricette di pesce con erbe e fiori

Rovistando in libreria sono state individuate alcune ricette pubblicate più di 20 anni fa che si riportano all’attualità. Da provare!

Ostriche alla borragine

Si mettono in una padella con 2 cucchiai di olio, sale e un cucchiaino di semi di nigella una manciata di borragine ed un bel ciuffo di dragoncello, si fanno appassire e poi si riduce il tutto in purea. Questa purea si stende su 8 aperte e poste in una pirofila imburrata. Si passa quindi la pirofila per 5 minuti al forno già caldo a 200 °C.

Ostriche alla nepitella e mirto

Si aprono 8 ostriche, si pongono in una pirofila imburrata, si spruzzano leggermente con un trito di nepitella e con l’odore delle foglie di mirto in polvere. Si passa la pirofila per 3 minuti al forno già caldo a 200 °C. Si servono immediatamente.

Tratto da Lazzarini E. (1996), “Il pesce tra erbe e fiori – sapori mediterranei in cucina”, edito da Laguna

Borragine

Borragine
Borrago officinalis L.
Borraginacea
Parti utili: foglie, fiori.
Uso: Foglie fresche: farce, frittelle, zuppe, contorni
Fiori: guarnizioni.
Pianta spontanea e coltivata dai sentori del cetriolo.

Dragoncello

Dragoncello o Estragone
Artemisia dracunculus L.
Asteracea
Parti utili: foglie.
Uso: Fresche: farce, salse, sughi, zuppe, umidi, arrosti, grigliate, marinate.
Secche: miscele aromatiche, arrosti, marinate.
Pianta aromatica coltivata.